La saldatura MMA e migliori saldatori

 

Come abbiamo imparato sulla guida ufficiale esistono diversi tipi di saldatura, e quindi anche di prodotti in grado di realizzarla. Se vogliamo possiamo dividere le saldature in due categorie: quelle autogene e quelle eterogene. Nel primo caso i metalli si fondono tra loro senza l’ausilio di ulteriori materiali, mentre nel secondo avremo bisogno del cosiddetto metallo di supporto. I saldatori più diffusi di questa categoria sono quelli ad arco elettrico, a loro volta suddivisi in ulteriori categorie.

Una delle più diffuse è la saldatura MMA. Questa tecnica prevede che i due corpi metallici vengano uniti con l’aiuto di un terzo corpo esterno. In questo caso specifico questa terza componente di solito è un elettrodo.

La saldatura MMA – che sta per Manual Metallic Arc – avviene grazie alla presenza di un elettrodo. Nello specifico viene creata una sorta di arco elettrico tra le due parti metalliche che vogliamo unire, e un elettrodo rivestito in metallo. Questo svolge un ruolo fondamentale: è proprio lui che, fondendosi, va a unire i due corpi metallici.

Usare un saldatore MMA non è poi così complicato. Possono imparare tutti, e per questo è uno strumento perfetto da tenere in casa – anche se non siamo saldatori esperti. Tuttavia le sue caratteristiche e la sua ottima resa lo rendono perfetto anche per scopi professionali. Non è raro infatti trovarne uno in officina o nelle carrozzerie, o comunque in altri ambienti prettamente specialistici. Questo saldatore non prevede l’uso di un gas di protezione – che potrebbe essere pericoloso se non maneggiato da mani esperte. Tale caratteristica inoltre rende un saldatore MMA perfetto per lavori in esterno, ma anche al chiuso. Infatti ci basterà avere una presa di corrente, e il gioco è fatto!

Sfruttare l’elettrodo consente ai saldatori di tipo MMA di essere piccoli e compatti. Senza la presenza di un grande trasformatore infatti avremo un prodotto maneggevole, e che si trasporta facilmente. Perfetto quindi per chi viaggia spesso, o è solito portarsi dietro tutta l’attrezzatura del mestiere.

L’unico svantaggio di questi saldatori sta proprio nella composizione degli elettrodi. Questi hanno la tendenza a consumarsi in fretta, ragion per cui delle volte è necessario interrompere la saldatura.